Madeinitaly.rocks by Mamarocket

Maderae - Per una relazione fisica ed emozionale con gli oggetti

Maderae  
icon icon
  Milano

Per una relazione fisica ed emozionale con gli oggetti. Dall'incontro di un progettista internazionale e di un designer nasce un brand di design artigianale

Maderae non è soltanto un brand, ma un punto di vista complesso sul design contemporaneo, sull’arredamento e la produzione di oggetti, che nasce dall’incontro di figure emergenti nel panorama italiano, David Dolcini e Giacomo Moor: un progettista puro con esperienze internazionali e un designer con una propria produzione artigianale. Avviata nel 2014 con Italo – lo scrittoio presentato dai due designer alla mostra Prototypes, appunti di viaggio durante la scorsa Design Week di Milano –, la collaborazione tra David Dolcini e Giacomo Moor raggiunge oggi un ulteriore traguardo con la creazione di nuovo marchio di “design artigianale” e il lancio di Memorie, la prima collezione firmata Maderae: cinque classici dell’arredamento riletti in chiave contemporanea e restituiti, attraverso un accorto lavoro di ebanisteria, all’intensità di una relazione fisica ed emozionale con l’universo degli oggetti.

www.maderae.com

LA SEDIA PER VISITE BREVI

Q&A con Giacomo Moor e David Dolcini

La tua città. E tre parole per descriverla.
Giacomo: Milano. Frenetica, magnetica, camaleontica.
David: Valencia. Luce, spazio, vita.

Tre parole per descrivere i tuoi progetti.
Giacomo: Legno, linee e volumi.

David: Iconico, rigoroso, equilibrato.

Un colore.
Giacomo: Rosso
.
David: Grigio.

Un sapore.
Giacomo: Salato.

David: Delicato.

Antico, moderno o contemporaneo?
Giacomo: Contemporaneo.

David: Contemporaneo.

L’oggetto più prezioso che hai?
Giacomo: Un quadro
.
David: Una fotografia.

Dove sta andando il design?
Giacomo: Incontro a un mercato che è cambiato e continuerà a cambiare
.
David: …fino a dove sapremo condurlo.

Dove stai andando tu?
Giacomo: A interpretare questa tendenza usando il mio materiale: il legno.

David: Verso nuovi progetti capaci di stimolarmi e mettermi in discussione.

Tre parole per descrivere l’Italia.
Giacomo: Affascinante, contraddittoria, invidiata
.
David: Storia, passione, qualità.

Se non in Italia, dove?
Giacomo: A Parigi
.
David: Valencia …per ora.

Mai senza?
Giacomo: Il metro.
David: La mia penna.

Un motto.
Giacomo: Volere è potere.

David: Sempre con passione.