Madeinitaly.rocks by Mamarocket

Maurizio Miri - Neo-sartorialità. Taglio, linea, personalità

Maurizio Miri  
icon icon
  Brescia

Neo-sartorialità. Taglio, linea, personalità. La giacca come uniforme, corazza e carezza

La giacca di Maurizio Miri non trova repliche né nella mass distribution né nell’atelier. Proporzioni e tagli inediti rinnovano il capo maschile per antonomasia, rinvigorendolo. Uno studio profondo di modellistica e vestibilità, che fa leva su stondature, insellature della spalla e precise proporzioni centimetriche per la sciancratura, rende la giacca di Maurizio Miri trasversalmente portabile: senza età, al di là delle mode, prende vita su chi la indossa. Miri scommette sulla qualità sartoriale della confezione e dei materiali, senza sconti e scorciatoie. Ogni giacca narra una storia intima e leggendaria in cui femminile e maschile giocano allo scambio di ruoli creando una nuova identità di Persona libera dai conformismi di genere e abbracciata all'eleganza. La giacca di Miri è corazza, uniforme e, al tempo stesso, confortevole cocoon.

www.mauriziomiri.com

LA SEDIA PER VISITE BREVI

Q&A con Maurizio Miri

La tua città. E tre parole per descriverla
Brescia. Tre parole per tre iniziali: Ospitale, Onesta, Operosa. 

Tre parole per descrivere i tuoi progetti.
Innovativi, pragmatici e liberi. 

Un colore.
Piuttosto un non-colore: Nero.

Un sapore.
Amaro.

Antico, moderno o contemporaneo?
Classico-contemporaneo.

L’oggetto più prezioso che hai?
Sicuramente la mia giacca.

Dove sta andando il design?
La penso come Enzo Mari: "Siate umani, progettate per il mondo". 

Dove stai andando tu?
Dall'autoanalisi all'essenzialità della mia giacca.

Tre parole per descrivere l’Italia.
Solo due: a volte troppo ottimista e a volte troppo rassegnata. 

Se non in Italia, dove?
Ovunque si creda nelle opportunità.

Mai senza?
La mia giacca e un paio di scarpe comode.

Un motto.
Il dannunziano "Memento audere semper" dove però oggi osare significa soprattutto perseverare con la più convinta determinazione.