Madeinitaly.rocks by Mamarocket

Simone Rainer - Auree proporzioni

Simone Rainer  
icon icon
  Milano

Auree proporzioni. Alla ricerca della bellezza fra matericità e astrazione

La collezione Simone Rainer nasce da un pensiero creativo ricco di sensazioni, riferimenti e ricordi legati a Stromboli e alla sua forma triangolare posata sul mare. La clutch a triangolo #1, dal gusto quasi enigmatico ed ancestrale è quindi punto di partenza dell'intera collezione e pensata per essere un oggetto speciale che possa racchiude l’essenza dell'isola. Simone Rainer prende forza dall’idea di unire due mondi lontani, quello della pelletteria made in Italy, dal sapore di tradizione e manualità a quello astratto della geometria. Una collezione di pelletteria, che si sviluppa grazie a ragionamenti numerici, attorno ad una stessa proporzione: la sezione aurea. Ne risulta uno sviluppo concreto ed estetizzante di proporzioni matematiche, che insite in natura e radicate nell’estetica Occidentale, sono sinonimo di bellezza e perfezione. La ricerca materica delle pelli fa riferimento a mondi scientifici e chimici, che mettono in luce i materiali stessi e ne giustificano l'esistenza all'interno del brand. L’ossessione per le forme geometriche come triangolo, pentagono e cerchio, proiettano le creazioni Simone Rainer in una sfera iconica e fortemente orientata al design.

www.simonerainer.com

LA SEDIA PER VISITE BREVI

Q&A con Simone Rainer

La tua città. E tre parole per descriverla.
Vipiteno, in provincia di Bolzano: gioiellino, torre, montagne.

Tre parole per descrivere i tuoi progetti.
Forme, tatto, equilibrio.

Un colore.
Blu.

Un sapore.
Amaro come il caffè.

Antico, moderno o contemporaneo?
Contemporaneo, perché è la somma dei primi due. Per non rischiare di tralasciare nulla.

L’oggetto più prezioso che hai?
Credo la testa, nel frattempo di possedere un grosso diamante.

Dove sta andando il design?
Credo che il design stia andando nuovamente verso una seria esplorazione della materia.

Dove stai andando tu?
Credo di essere nella direzione giusta.

Tre parole per descrivere l’Italia.
Bellissima, fortunata, lenta.

Se non in Italia, dove?
È la domanda che mi faccio spesso, ancora non sono arrivato ad alcuna risposta.

Mai senza?
L'orologio da polso.

Un motto.
Non è la destinazione ma il viaggio che conta.